Cari amici,

in questa notte così diversa da tutte quelle che abbiamo passato nel corso della vita, desideriamo ricordarvi che una cosa non è mai cambiata: il nostro affetto per voi.

Nella terribile situazione che stiamo attraversando, assolutamente senza precedenti, gli unici momenti per noi di gioia sono quelli durante i quali riusciamo ad intravedere uno spiraglio nel buio che ci avvolge, per condividerlo con il nostro meraviglioso pubblico. La voglia di ricominciare è davvero irrefrenabile. E per questo abbiamo continuato sempre a lavorare nell’attesa di poter finalmente riprendere le attività del nostro amato teatro e cinema, nonostante mesi così altalenanti, come del resto i nostri colleghi in ogni parte del mondo.

E allora, pur nella persistente incertezza, che non ci permette di programmare a breve nessun evento, abbiamo voluto tentare anche noi un piccolo miracolo di Natale. Abbiamo comunque fissato il calendario della Stagione 2020/2021, per dare a voi tutti un segnale concreto di speranza e di rinascita. Si tratta di sei spettacoli rimasti in sospeso durante la scorsa stagione, per i quali i biglietti e gli abbonamenti già venduti restano validi, e sette nuove rappresentazioni.

Di seguito, le date che abbiamo per ora programmato:

6 marzo 2021: Fabernoster – La buona novella RINVIATO
12 marzo 2021: Gabriele Cirilli – Mi piace… di più RINVIATO
19 marzo 2021: Rockopera – ABBA Dream RINVIATO
25 marzo 2021: Oblivion – Oblivion Rhapsody RINVIATO
9 aprile 2021: Paolo Cevoli – La sagra famiglia RINVIATO
16 aprile 2021: Angela Finocchiaro e Daniele Trambusti – Bestia che sei RINVIATO
24 aprile 2021: Lino Guanciale – Non svegliate lo spettatore RINVIATO

Altri spettacoli previsti IN DATE DA DESTINARSI:

Lillo & Greg – Gagmen
Corrado e Camilla Tedeschi – Partenza in salita
Vincenzo Salemme – Con tutto il cuore
Paolo Conticini – Poteva andare peggio
Elio Germano – Segnale d’allarme
Marco Travaglio – Ball fiction

A breve troverete qui tutte le informazioni dettagliate dei nuovi spettacoli. Vi comunicheremo altresì l’inizio e le modalità della prevendita dei biglietti. Siamo certi di poter contare sul vostro sostegno e sulla vostra presenza anche quest’anno, che ci auguriamo sia infinitamente migliore di quello sventurato che ci lasciamo alle spalle, per riprendere il discorso là dove abbiamo dovuto bruscamente interromperlo.

Nessuno, lo scorso Natale, avrebbe mai potuto nemmeno lontanamente sospettare che le nostre esistenze sarebbero cambiate così profondamente, di lì a poche settimane. Siamo stati travolti dall’imponderabile, dall’imprevedibile. Come in un brutto sogno, dal quale stentiamo a risvegliarci.
Eppure, siamo convinti che da tutta questa sofferenza almeno due cose estremamente positive siano già emerse chiaramente. Ognuno di noi si è riscoperto capace di una inaspettata creatività, pur di continuare a svolgere le proprie occupazioni con nuove modalità fino ad ora mai sperimentate. Abbiamo cioè ritrovato la fiducia in noi stessi, mettendoci alla prova nel momento più duro e capendo di potercela fare. E poi, la cosa più importante. La straordinaria solidarietà che è fluita spontanea tra le persone. Non si contano le manifestazioni di vicinanza, di complicità, di affetto, pur tra chi prima nemmeno si conosceva. In breve, abbiamo ritrovato la fiducia negli altri. In chi ci può salvare, innanzitutto, e in chi ci sa consolare. Non è poco. Anzi.

La vita, ormai lo sappiamo bene, è senza dubbio un cammino assai tortuoso. Sempre estemporaneo, segnato da svolte pericolose e da confortanti rettilinei. I sogni di ieri sono talvolta le delusioni di domani. Spesso viceversa, per fortuna.
Questo resta comunque il solo percorso su cui possiamo procedere.
Ed è, nonostante tutto, stupefacente.
Abbiatene cura.

Buon Natale.

Gianna Dirani & lo Staff del Teatro dei Fluttuanti

Argenta, 24 dicembre 2020